Kapalabhati pranayama -lucidatura del cranio-

Kapalabhati significa lucidatura del cranio. Si espira contraendo i muscoli addominali buttando rapidamente fuori l’aria e l’inspirazione successiva avviene passivamente con il rilascio dei muscoli. Questo pranayama porta ad aumentare il calore interno e a rendere la mente più lucida e attiva. L’attenzione è nel fare correttamente il movimento addominale che permette l’espirazione dell’aria. Mentre si attua la contrazione andrebbero attivati il mula bandha (il banda della radice) e l’uddiyana Bandha. Alla fine di ogni ciclo (che può avere una durata variabile a seconda del praticate) si termina con una lunga e lenta inspirazione, si trattiene in Kumbakha (polmoni pieni) premendo la lingua contro il palato, poi lentamenti si rilascia e si riprende la normale respirazione.
Ha un effetto purificante sui polmoni, ed è una buona pratica per i disturbi respiratori. Equilibria e rinforza il sistema nervoso, e tonifica gli organi digestivi. Purifica le nadi (vedi articolo precedente) e rimuove da distrazioni sensoriali. Da energia alla mente ed elimina la sonnolenza.
 Controindicazioni: non deve essere praticato da chi soffre di disturbi cardiaci, ipertensione vertigini, epilessia, infarto ernia ulcere. Non possonopraticarlo donne in gravidanza.

Pubblicato da Yoga con Sammy

Lezioni di yoga on line su misura direttamente da casa! Vai a vedere sul mio sito!

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: