Chi Sono

Nella vita mi piace definirmi una viaggiatrice a pedali, ma anche a piedi con gli sci, o in furgone.

Sono i mezzi con cui mi sento più libera di viaggiare, esplorare conoscere. Ho sempre viaggiato con lo zaino in spalla, fino a quando nel 2007 ho fatto il mio primo viaggio a pedali, al sud dell’india, con le borse comprate al decatlon e una bici da due soldi comprata a Bombay, e da allora non ho più smesso, continuando a girare l’Italia, l’europa, sud america, patagonia, indocina, alpi, appenninini, pirenei, le highlands, e ovunque mi portasse la voglia di conoscere ed esplorare posti nuovi! Amo poter raggiungere i posti con le mie forze, stare in mezzo alla natura. Mi sento parte di essa.


Sportiva da sempre,
ho iniziato a srotolare il tappetino nel lontano 2006 per “compensare” il lavoro fisico durante la pratica di altri sport, in particolare il nuoto, che ho praticato e insegnato per diverso tempo.


Per 15 anni ho lavorato come Oss (operatrice socio sanitaria facendo esperienza e studiando diversi aspetti legati al disagio e alla malattia, occupandomi per i primi anni di assistenza domiciliare facendo parte di progetti riabilitativi, lavorando in supporto di altre figure specializzate con pazienti post traumatizzati e post coma.
Nel corso degli anni la passione per lo yoga e la mia curiosità mi hanno portato a praticare vari stili con diversi maestri ed insegnanti, fino a decidere di intraprendere un percorso di formazione per diventare insegnante di yoga.
Dopo il primo percorso formativo annuale di Vinyasa yoga con Sara Bigatti nel 2018, decido nel 2019 di continuare, facendo un altro anno di formazione di Anusara yoga con Piero Vivarelli
Ho continuato a praticare con diversi insegnanti e stili approfondendo la mia conoscenza nell’Hatha yoga e nel Vinyasa, provando anche altri stili come lo yoga integrale, il kundalini yoga e l’Ashtanga yoga.
Per continuare ad approfondire l’aspetto anatomico legato allo yoga, nel 2019 mi iscrivo al corso annuale di formazione superiore Anatomia applicata allo yoga metodo AnatomYoga® con Gaetano Zanni.
La mia curiosità e la voglia di conoscere stili e metodi diversi mi hanno portato a partecipare negli anni anche a molti workshop e seminari con più insegnanti: Arely Torres, Andrea Boni, Bi Kunzli, e centro studi Narayana di Modena. Durante quest’ultimo periodo ho portato il mio sguardo anche oltre oceano buttandomi a capofitto anche sulla formazione on line iniziando un teacer tranining con Trevis Eliot e studiando l’approccio funzionale con Paul Grilley.
Per anni ho continuato ad insegnare contemporaneamente anche nuoto e acquaticità a bimbi e adulti e a persone con disabilità psichica e fisica.
Nel mio percorso di continua crescita e consapevolezza, la passione e l’amore per lo yoga prendono sempre più spazio fino a farne uno stile di vita e a decidere di dedicarmi completamente solo al suo studio e insegnamento.


Entrando nella mia vita lo yoga ha preso sempre più spazio e cambiato in meglio l’approccio con gli altri sport che ancora pratico. In particolare la gestione del respiro, dell’energia, il focus, vedendomi cambiare ed evolvere non solo nella pratica sportiva, ma anche e soprattutto nella vita.


Lo stile insegnato

Lo stile che insegno è frutto dell’esperienza maturata negli anni praticando con diversi maestri sperimentando diversi stili. Le asana, posture, si concatenano l’una con l’altra in maniera dinamica per creare sequenze fluide guidate dal respiro. Durante la pratica cercheremo di affinare la conoscenza anche anatomica del nostro corpo attraverso il movimento, il respiro, l’ascolto e l’osservazione.  Ogni lezione avrà un focus dedicato creando un percorso di crescita e consapevolezza, di forza e flessibilità per preparare gradualmente la nostra mente e il nostro corpo a trovare il suo giusto equilibrio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: