Sindrome del piriforme

Ci sarà capitato, soprattutto se siamo dei ciclisti, di sentire parlare della sindrome del piriforme. Il piriforme un muscolo molto profondo, gluteo, che ha la funzione di stabilizzare e extra ruotare l’anca. Ha origine all’interno della facciata dell’osso sacrale e si inserisce sulla testa del femore, esattamente sul grande trocantere. Quando siamo sulla sella della bicicletta ci siamo esattamente seduti sopra. Può succedere, a volte a causa anche di questa compressione, che il muscolo si infiammi. Infiammandosi va a comprimere il nervo sciatico che ci passa esattamente sotto. Il nervo sciatico ha origine nella zona lombosacrale e si irradia nella parte posteriore della gamba fino ad arrivare sotto alla pianta dei piedi irradiandosi anche nelle dita. Per questo motivo la compressione del nervo sciatico causa un fastidio, che può diventare anche dolore, che può essere localizzato sul gluteo, ma può propagarsi anche lungo tutta la gamba provocando un dolore molto simile alla sciatalgia. La sindrome del piriforme per questo viene anche chiamata falsa sciatica. Se da un lato i sintomi sono molto simili però le cause di una vera e propria lombosciatalgia sono diverse, in quanto la seconda avviene sempre per la compressione del nervo sciatico, ma dovuta per esempio a ernie o a protrusioni, alla fuoriuscita cioè del disco vertebrale che lo comprime. Per questo motivo è bene farsi valutare da uno specialista in grado di fare test per scoprirne la causa e decidere quindi come agire. Se si tratta della sindrome del piriforme, comunque ciò che possiamo fare per prevenire è lavorare sulla distensione del muscolo. In questo video faremo esercizi dedicati alla sua distensione, e dirò cosa invece sarebbe meglio evitare, nel caso di una vera e propria lombosciatalgia.

Previous Post

Related Posts